Sundance presenta il suo primo workshop italiano per artisti emergenti2 min read

Amministratore | 23-05-2015 | Cultura

Dal nostro corrispondente al 68° Festival di Cannes
Jacopo Castelletti

“LItalia ha un ruolo molto importante nel filmmaking, e per questo crediamo sia giusto valorizzare i suoi artisti emergenti”. Così ha affermato Paul Federbush, Direttore Internazionale del Sundance Institute Feature Film Program alla conferenza stampa del 18 maggio al padiglione italiano del Festival di Cannes per la presentazione del primo “screenwriters workshop” italiano. Il Sundance Institute, insieme a Capalbio Cinema e alla Fondazione Sistema Toscana, ha annunciato la nascita di un laboratorio di formazione per sceneggiatori e film-makers emergenti da svolgersi tra l8 e l11 luglio nellambito del XXII Capalbio International Film Festival che, fin dalla sua fondazione, è stato una vetrina per le nuove generazioni di talenti in ambito cinematografico provenienti da tutto il mondo.

Ideato sul modello del “Screenwriters Lab” dellIstituto nello Utah, il laboratorio è studiato per offrire agli sceneggiatori indipendenti una full immersion per lavorare in modo intensivo sulle sceneggiature delle loro opere. Per questa occasione, la Fondazione Sistema Toscana e la Fondazione Cinema per Roma hanno annunciato un accordo tecnico per “permettere ai talenti europei di acquisire i migliori e più raffinati strumenti di lavoro”.

Federbush ha poi aggiunto: “come parte del nostro costante impegno per sostenere artisti internazionali, negli ultimi 25 anni abbiamo ospitato programmi di formazione in Brasile, Messico, Giordania, Turchia, Giappone, Israele ed Europa centrale. Siamo entusiasti di unirci a Capalbio per questo nuovo progetto e non vediamo lora di rafforzare il nostro supporto creativo ai film-maker indipendenti emergenti in tutta Europa”.

È dello stesso parere Piera Detassis, della Fondazione Cinema per Roma, felice di questa prima collaborazione con Capalbio e Fondazione Sistema Toscana. “La nuova mission – ha dichiarato – è quella di fare rete con tutte le iniziative culturali dellaudiovisivo e del cinema, specialmente nel segno della formazione e del pubblico giovane”.

Il Sundance Institute, fondato nell81 da Robert Redford ed organizzatore dellomonimo Festival è famoso per aver sostenuto, negli ultimi anni, progetti di cinema, teatro e nuovi media indipendenti ed emergenti. Tra le opere più famose troviamo “Beasts of the Southern Wild”, “Spring Awakening” e “Born Into Brothels”.


Amministratore

Descrizione non presente.