Sinistra Universitaria: un 2015 intenso ed un 2016 ricco di propositi6 min read

Amministratore | 30-12-2015 | Politica universitaria - UNIVERSITÀ

Ed anche questanno volge al termine ed ho come la personalissima sensazione che sia passato più in fretta degli altri. In realtà, sposando perfettamente la teoria di Bergson sulla relatività del tempo, direi che per la Sinistra Universitaria il 2015 è stato così intenso e ricco di avvenimenti che pare sia volato. Ma andiamo con ordine.

VENTANNI DI BUONA RAPPRESENTANZA: RIPARTE LA LOCOMOTIVA!


Partiamo da dicembre 2014, quando festeggiavamo il ventennale della Sinistra Universitaria – UdU Perugia. Quella fu una giornata ricca di sorprese, prima fra tutte la neo-rinascita de La Locomotiva, un progetto dinformazione che era fermo da tempo e che è ormai ripartito da più di un anno grazie allimpegno di tante persone e diverse associazioni. Beh, e chi si aspettava che un anno dopo saremmo stati in grado di distribuire il primo numero cartaceo e vantare un sostanzioso numero di lettori? Personalmente, e non solo, è stata una grandissima soddisfazione.

LA CARTA DEI DIRITTI DEGLI STUDENTI


Ma entriamo nel vivo dellanno che sta per salutarci e subito mi salta alla mente la Carta dei Diritti degli Studenti. Proposta il 19 Dicembre 2013 dalla Sinistra Universitaria e approvata successivamente nel 2014, è però nel 2015 che ha trovato piena applicazione presso tutti i Dipartimenti dellAteneo. Senza dubbio, la conquista di maggiore rilevanza è stata ottenere almeno otto appelli annuali per ogni materia, in ogni corso di laurea di ogni dipartimento. Non è stato facile monitorare tutto, ma il nostro lavoro capillare negli organi e il nostro confronto quotidiano ci hanno permesso di raggiungere con fierezza il nostro obiettivo.

UNASSISTENZA NON-STOP: DALLORIENTAMENTO ALLERASMUS

Sempre in questanno ricco di novità, di fondamentale importanza è stato per lUdU offrire un servizio di orientamento universitario, grazie alla collaborazione con la Rete degli Studenti Medi, che ha permesso agli studenti del liceo di sentirsi coinvolti sin da subito e di poter scegliere al meglio il loro percorso di studi accademici.
Ma di certo lorientamento non è lunico servizio offerto. Abbiamo cercato di assistere gli studenti in ogni aspetto della vita universitaria, a partire dallesperienza Erasmus. Quanto è difficoltoso stare dietro alle beghe burocratiche per la partecipazione al Bando Erasmus+? Parecchio. Ma da questanno voi studenti avete potuto rivolgervi alla pagina facebook “FAQ Erasmus Perugia – Tutto quello che devi sapere“, nata dalla collaborazione tra UdU e Giosef Perugia e gestita da studenti e rappresentanti, tra cui la sottoscritta, che hanno cercato per tutti questi mesi di dare risposta alle vostre molteplici domande, nella maggior parte dei casi lasciandovi soddisfatti.
Daltronde, è bene specificare che voi, alla buona rappresentanza, ci credete, e questo è il motivo per cui vi rivolgete molto spesso alle nostre pagine per qualsiasi tipo di informazione: dagli appelli straordinari, alla borsa di studio che non arriva, ai chiarimenti sul bando 150h. E come dice lo stesso facebook, la reattività ai vostri messaggi è elevata!

LGBT-FRIENDLY: SEMPRE ACCANTO AD OMPHALOS PERUGIA!


È evidente da quanto ho gia elencato che il nostro impegno nella buona rappresentanza è costante. Ma non è tutto. Tantissimi aspetti caratterizzano la Sinistra Universitaria – UdU Perugia e uno fra questi è lessere sempre in prima linea nelle battaglie contro lomofobia e la transfobia. Ecco perché eravamo presenti al Perugia Pride Village, come tutti gli anni, anche questanno; ecco perché sono tantissime le iniziative promosse da Omphalos Arcigay Arcilesbica a cui prendiamo parte. Sembra banale, scontato, ma mi sono resa conto che non lo è solo quando un giorno, a ridosso delle elezioni, una studentessa che non conoscevo è venuta da me per dirmi che avrebbe voluto votarci, non solo perché le eravamo sembrati affidabili, ma anche perché siamo gli unici gay-friendly. Ecco, è vero. Siamo gli unici gay-friendly. E in questo 2015 più che mai.

UNA CARRELLATA DI EVENTI CHE CI HANNO PORTATO ALLA VITTORIA



Per finire, è ormai noto a tutti che abbiamo chiuso lanno in bellezza con una stratosferica vittoria alle elezioni studentesche che ha visto affermarci come prima forza dAteneo. E questo perché, come avevo già asserito, voi, alla buona rappresentanza, ci credete davvero, e fate bene.

Ma non con poca fatica siamo arrivati a questo grande risultato: la campagna elettorale per me e immagino per molti ragazzi dellUdU è stata lesperienza più stressante, snervante, complicata, gratificante e divertente di tutta la mia vita. Questo grazie al fatto che da settembre a dicembre abbiamo organizzato una marea di eventi, e non perché siamo presenti solo in campagna elettorale, ma perché in campagna elettorale è giusto essere presenti. Tra gli eventi più belli non solo della campagna elettorale, ma di tutto il 2015, devo necessariamente posizionare la Birra Crucis. Una serata allinsegna di birra e passeggiate che lo scorso 27 Novembre ha visto circa 600 ragazzi popolare il centro. Divertimento sì, senza ombra di dubbio, ma sempre con lo scopo di non essere solo unassociazione di rappresentanza ma una realtà che ha a cuore la vita cittadina e prova in qualche modo a migliorarla.
Un altro evento che trovo doveroso ricordare è lAssemblea dAteneo sullemergenza ISEE. Un incontro molto partecipato, con uneco mediatica straordinaria e che per me rappresenta la metafora della nostra battaglia quotidiana. Perché? Perché è così che affrontiamo ogni ostacolo. Ci incontriamo ogni mercoledì in aula E di Farmacia alle ore 19, ci raccontiamo cosa ci succede nella nostra vita da studenti e proviamo a rendere migliori le nostre giornate universitarie e quelle dei nostri colleghi, alziamo la voce negli organi quando è necessario, organizziamo assemblee e meetings per dar voce alle nostre voci, e andiamo fino in fondo, per trovare una soluzione. Ecco, questo è ciò che abbiamo fatto col caso ISEE, arrivando ad ottenere uno stanziamento da parte della Regione Umbria di un milione di euro proprio per questemergenza.

PROPOSITI PER UNO SCOPPIETTANTE 2016!


In realtà ho omesso moltissime cose, come lincontro con Curzio Maltese in cui si è discusso di Europa, o lInternationa
l Students Day, promossa dallUdU con una tre giorni di riflessioni e feste, ma credo sia giusto dedicare un po di spazio ai nostri buoni propositi, come tutti facciamo quando un nuovo anno sta per iniziare. Ma più che dei propositi dellUdU, vorrei rendervi partecipi dei propositi di Martina, militante dellUdU.

Babbo Natale sotto lalbero ci ha portato limmensa soddisfazione di una grande vittoria elettorale, e adesso sta ad ognuno di noi (eletti e non) sfruttarla al meglio. Vorrei che ognuno mettesse del suo per rafforzare la Sinistra Universitaria, renderla fortemente presente in ogni dipartimento, come una sorta di grande famiglia sempre al fianco degli studenti.
Vorrei che ci impegnassimo come rappresentanza a fare ancora meglio, giorno dopo giorno, e ad apportare dei grandi elementi di innovazione allinterno delluniversità, come un servizio tirocini e tutorati più efficiente e una maggiore qualità della didattica.
Vorrei che Perugia diventasse una meta più attrattiva per tanti studenti fuori sede. Perché io sono una studentessa fuori sede e sono capitata a Perugia per caso, e invece Perugia merita di essere scelta, ogni giorno di più.

Buon 2016 dalla Sinistra Universitaria, e ad maiora!


Amministratore

Descrizione non presente.