Studenti di Scienze Farmaceutiche: lettera aperta, situazione insostenibile1 min read

Amministratore | 01-11-2017 | UNIVERSITÀ

immagine Studenti di Scienze Farmaceutiche: lettera aperta, situazione insostenibile1 min read

Diffondiamo una lettera di denuncia per una situazione ormai insostenibile da parte degli studenti del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche. Così gli studenti, d’accordo con la loro rappresentante in Consiglio di Dipartimento Ina Varfaj:

In attesa ormai da qualche anno di una sede unica, ci dividiamo fra quella di via Elce di Sotto e quella del Polo didattico di Monteluce.

Nella sede centrale di Elce gli studenti sono costretti a parcheggiare le proprie auto nelle strisce blu a prezzi improponibili, quasi due euro l’ora. Di fatto, non sono previsti parcheggi per studenti e nemmeno agevolazioni sulle normali tariffe comunali. Spesso inoltre, le lezioni si tengono in sedi diverse nella stessa giornata, e talvolta addirittura nella stessa mattinata, in modo consecutivo, causando in questo modo numerosi ritardi a lezione. Ci è stato consigliato di usare i mezzi pubblici, ma ad oggi non ci sono collegamenti efficaci tra Perugia e le varie città dell’Umbria. Ci troviamo in una continua corsa contro il tempo, alla ricerca di un parcheggio utile per poter arrivare a lezione in orario.
Analoga situazione si verifica al Polo didattico di Monteluce, dove è stato vietato il parcheggio nell’apposito spazio adiacente alla struttura. L’area in questione è stata aperta fino a qualche giorno fa, quando è stato ripristinato il funzionamento di una sbarra automatica che permette l’accesso al parcheggio ai soli professori.

Ci chiediamo fino a quando dovremo sopportare questa situazione. Possibile che nessuno si sia accorto del grave disagio causato agli studenti?


Amministratore

Descrizione non presente.