PIÙ BORSE E PIÙ PARCHEGGI3 min read

Pier Luca Cantoni | 30-05-2016 | Politica universitaria - UNIVERSITÀ

Resoconto del Senato Accademico e del consiglio dAmministrazione di 24 e 25 maggio

[NdR: le sedute di Senato Accademico, Consiglio d’Amministrazione e Commissione di Controllo degli Studenti ADISU non sono aperte al pubblico. La cronaca qui riportata è quindi realizzata raccogliendo le dichiarazioni dei rappresentanti degli studenti.]

Più borse, ma meno “pesanti”
I rappresentanti della Sinistra Universitaria in Senato Accademico hanno espresso il loro parere in merito alle attività di collaborazione a tempo parziale degli studenti. Nellesprimere tale parere, positivo e collegato alla volontà di “massimizzare il numero di borse mantenendo invariato l’importo di ciascuna di esse”, la maggioranza della componente studenti ha comunque espresso una criticità, cioè quella di “acquisire in prima istanza il parere del Consiglio degli Studenti, specialmente in fase di stesura e approvazione del nuovo bando, avendo lo stesso Consiglio deliberato all’unanimità il 2 marzo 2015 una proposta di modifica dei criteri mediante i quali saranno stilate le graduatorie.”
Francesco Brizioli (UdU) ci informa che è stata portata avanti dalla sua associazione la proposta di realizzare le borse per le 150h frazionando il più possibile l’importo totale a disposizione, realizzandone quindi numerose da 750€ ciascuna, come già per lo scorso anno. Aumentano di 1500€ i fondi destinati alle borse di studio.

Il decreto rettorale in ratifica n.787, in merito all’accesso programmato locale limitato a 60 posti per la laurea magistrale in Valutazione del funzionamento individuale in psicologia clinica e della salute ha trovato il parere contrario di UdU sia in Senato Accademico che in CdA. Brizioli (UdU) ha dichiarato che il numero chiuso “si pone totalmente in contrasto con la recente apertura dei corsi, triennale e magistrale, di Scienze Motorie e soprattutto con gli ottimi risultati ottenuti dallaccesso libero al corso Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche, corso di laurea in rapida ascesa che proprio nella nuova offerta didattica potrebbe trovare un utile sbocco formativo”. Lo stesso Rettore prof. Moriconi ha chiarito che il suddetto corso diventerà a numero aperto dal prossimo anno. Il decreto è stato votato favorevolmente dalla minoranza in Senato, espressa da Livia Luzi (IdM). La senatrice accademica sottolinea come l’accesso programmato sia necessario per il primo anno per questioni di carattere tecnico e organizzativo, ma come la sua posizione generale sul numero chiuso sia contraria allo stesso. Il decreto è stato comunque ratificato nonostante il parere contrario della maggioranza della componente studenti.

Questione mensa aziendale specializzandi Medicina
L’Unione degli Universitari ha poi presentato una proposta nell’ambito delle varie ed eventuali per far sì che anche gli specializzandi possano avere accesso alla mensa aziendale di Medicina. Questa proposta ha trovato anche il favore di Livia Luzi (IdM). Pare che, in sede di Consiglio dAmministrazione, il Rettore dellUnipg abbia sostenuto di aver fatto di tutto e auspicato dei passi avanti da parte di Regione e Comune di Perugia.

Più parcheggi in zona universitaria
La senatrice di Idee pone l’attenzione anche sulla questione parcheggi, portata avanti dai rappresentanti dei lavoratori dell’Università. “La situazione dei parcheggi – dice Luzi (IdM) è drammatica.” Mancano posti al parcheggio di Economia e anche la situazione al Dipartimento di Agraria è critica. Pare che il Magnifico Rettore abbia espresso un forte impegno sul tema da parte dell’Università.
I posti auto rappresentano una risorsa fondamentale per gli studenti, che attualmente non vi possono accedere in orario mattutino (quando si svolge la gran parte delle lezioni).

Brizioli (UdU) ci riferisce infine di aver portato in CdA una proposta per l’introduzione di membri del personale tecnico-amministrativo all’interno dell’organo, per ora assenti dalla stanza dei bottoni ma presenti all’interno del dibattito pubblico universitario.

 

Riproduzione riservata ©


Pier Luca Cantoni

Pier Luca Cantoni

In redazione dal marzo a dicembre 2016, ha avuto come focus principale la politica universitaria. Spina nel fianco di chiunque abbia messo piede in Sala Dessau, forte consumatore di serie TV. Studia Giurisprudenza per diventare abbastanza bravo da poter dare una mano a chi ne avrà più bisogno.