I 6 tipi umani di coinquilino molesto3 min read

Micaela Chiagano | 06-06-2016 | Tipi Umani

Quest’oggi, cari lettori, tratteremo un argomento serio.
Parleremo di soprusi e vessazioni. Di orde di persone che si piegano, remissive, alla sottrazione dei diritti più elementari come quello alla salute mentale.
Signori, sto per descrivervi un morbo che ha infettato (o infetta) le vite di molti di voi.
IL COINQUILINO MOLESTO.
In una sorta di vademecum, proverò a tracciare i profili di sei tipi di coinquilino che potreste incrociare sulla vostra personale via crucis universitaria perché, dopotutto, conoscere il nemico è il primo passo per vincerlo.
Il secondo è il trasloco.

#1 Radio Italia Solo Musica Italiana

molesto1

Non voglio dire che la condivisione delle medesime tendenze artistiche sia il presupposto fondamentale per una convivenza felice, anzi! Talvolta la diversità ci spinge a vedere le cose da una prospettiva del tutto nuova. Ma se il tuo coinquilino ti sveglia alle 6.30 del mattino con Tiziano Ferro che sbraita “L’amore è una cosa sempliceeeeeeeeee”mentre il giorno prima il tuo ragazzo ti ha cornificato con la commessa mesciata di Acqua & Sapone, allora il tuo sguardo iniettato di sangue potrebbe essere giustificato. No ragazzi, l’amore non è una cosa semplice, ma i gusti musicali opinabili sono facilmente classificabili.

#2 El trombador

molesto2

È il coinquilino che non conosce barriere fisiche e acustiche. E nemmeno quelle del buongusto. Le sue prestazioni a letto sono più rumorose di un concerto metal, è un perenne tripudio di ugole infoiate; i più lascivi, dopo l’ammirevole prova, gironzolano per il corridoio ignudi e soddisfatti mentre tu, dall’altra parte del muro, cerchi forsennatamente su Trivago l’offerta più conveniente per Kepler 452b.

 

 

 

#3 Mi-devi-8-centesimi-e-li-voglio-tutti

molesto3

Questa classe di persone suscita in me sempre grande tenerezza. Li vedo come affetti da un disturbo post-traumatico, di quelli che insorgono dopo che hai anticipato ad un amico due euro per un compleanno e non li hai più rivisti. Se solo potessero, conterebbero quanti fogli di carta igienica usi al giorno, nel tentativo di monetizzare il dato e importi una tassa sull’utilizzo del bagno. Tuttavia, vi sembrerà strano, hanno una loro utilità: niente più monetine scomode nel portafogli!

 

 

#4 Scrocco way of life

molesto4

L’antitesi del #3. Vive sulle tue spalle e con la tua spesa, ha accumulato un debito che Tsipras-te-dico-fermate. Approfitta della tua generosità rispondendo con assoluta mancanza di buonsenso mentre, sorridendo, riempie la lavatrice col tuo “Coccolino fragranze boschive”. Alla scadenza del contratto non lo vedrai più, si laureerà e sarà più ricco di te. Ha tutte le carte in regola per diventare un ottimo politico.

#5 Attila

molesto5

Qualsiasi cosa tocchi va in frantumi. Nulla resiste alla sua furia sbadata, dopo due mesi di convivenza gli unici oggetti rimasti in casa sono una branda e un bagno turco. Ogni volta che esci dalla tua abitazione temi sinceramente di non ritrovarla più. Ma spesso i tuoi timori sono infondati perché la casa la rivedi.
Sì.
In fiamme.
È il coinquilino che più di tutti solletica la tua propensione “open-mind”: dopo aver convissuto con lui, lidea di andare a vivere nelle favelas non ti sembra poi così ripugnante.

#6 LErasmus

molesto6

Sulla carta sarebbe il migliore. Grazie alla sua presenza potresti apprendere quanto più possibile sulla cultura di un paese differente dal tuo, magari anche i rudimenti di una nuova lingua. In pratica non è esattamente così e cominci a rendertene conto a tavola, quando sorridente e colmo di speranze, ti propina spaghetti (scotti) annegati nel ketchup.

Ma porca miseria, Esteban, una sangria no?

 

disegni a cura di Anna Di Prima

Riproduzione riservata ©


Micaela Chiagano

Micaela Chiagano

Inizia come collaboratrice con la rubrica “Tipi Umani” e diventa co-caporedattrice nel Gennaio 2017. Originaria di Eboli, oltre a condividere la terra natia con Cristo, studia Medicina ed è appassionata di letteratura e disegno.