I PHDAYS ARRIVANO A PERUGIA3 min read

Alessandro Ferri | 11-02-2018 | Attualità - Nazionale

immagine I PHDAYS ARRIVANO A PERUGIA3 min read

Giovedì 15 febbraio il 100dieci Caffè di Via Pascoli ospiterà il primo PhDay di Perugia, una giornata di approfondimento sui temi della ricerca organizzata dall’Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca Italiani (ADI) di Perugia.
Nata nel 2016, ADI Perugia è la filiazione locale dell’ADI nazionale, e si propone di unire i dottorandi dell’Università degli Studi e dell’Università per Stranieri. Due sono le principali finalità dell’associazione: da un lato tutelare i diritti dei dottorandi e dei dottori di ricerca nelle sedi opportune, dall’altro promuovere il valore della ricerca e i temi dell’innovazione. È per questo motivo che il PhDay è aperto a tutti, dottorandi e non. Chi vuole conoscere ADI, chi è interessato agli argomenti trattati, chi vorrebbe fare un dottorato, chi si è già addottorato… sono tutti benvenuti al 100dieci!
La giornata prenderà il via alle 15.30 con il saluto dei coordinatori di ADI Perugia, e si suddividerà in tre “tronconi”, seguiti in diretta da Radiophonica.
Il primo consisterà in un vero e proprio workshop sulla comunicazione della conoscenza. Interverranno il prof. Renato Tomei (sulle pubblicazioni e le comunicazioni ai convegni) e la prof.ssa Stefania Spina (sulle modalità di condivisione ad accesso aperto dei risultati della ricerca) dell’Università per Stranieri e concluderà, con un contributo sul tema della divulgazione scientifica, la redazione di micron, la rivista scientifica dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale (ARPA) dell’Umbria. ARPA Umbria è sin dall’inizio un fondamentale partner delle iniziative di ADI.
La seconda parte dell’evento sarà una tavola rotonda con il Segretario Nazionale ADI, dott. Giuseppe Montalbano, la prof.ssa Giovanna Zaganelli (Coordinatrice del Dottorato di ricerca in Scienze letterarie, librarie, linguistiche e della comunicazione internazionale e Direttrice del Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università per Stranieri di Perugia), il prof. David Ranucci (Delegato rettorale per l’Alta formazione dell’Università degli Studi di Perugia); la moderazione sarà affidata al dott. Giovanni Cinti, Coordinatore di ADI Perugia. Saranno discussi i risultati della VII indagine annuale ADI sullo stato del dottorato, già presentata presso la Sala Stampa del Senato della Repubblica lo scorso dicembre.
La parte conclusiva del primo PhDay vedrà l’intervento della prof.ssa Maria Paola Martelli e del prof. Diego Perugini dell’Università degli Studi, che parleranno dell’esperienza di preparare un progetto e vincere un finanziamento ERC (European Research Council), rispettivamente nell’ambito della medicina sperimentale e della geologia.
Alla fine dei lavori, sarà offerto ai partecipanti un piccolo aperitivo.
L’ADI è una realtà nazionale con 28 sedi locali. Tra le sue iniziative, l’indagine annuale, che fotografa lo stato del dottorato e della carriera dei giovani ricercatori in Italia sulla base di dati derivanti dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), integrati con dati provenienti dai singoli atenei italiani. L’obiettivo di questi report, presentati annualmente al Parlamento, è sensibilizzare le istituzioni e la classe politica sulla necessità di sostenere la ricerca, forza trainante dello sviluppo. Al contempo, ADI promuove battaglie su temi concreti come il superamento del dottorato senza borsa, l’eliminazione della tassazione sui borsisti, la valorizzazione del titolo di dottore di ricerca nel settore pubblico e nel settore privato, la prosecuzione del percorso dei ricercatori a tempo determinato. Negli ultimi due anni, grazie all’impegno di ADI sono stati raggiunti due significativi traguardi: l’estensione del sussidio di disoccupazione DIS-COLL a dottorandi borsisti e assegnisti di ricerca e l’aumento delle borse di dottorato di 125,00 € dopo 10 anni di blocco, come auspicato dalla campagna nazionale “La borsa e la vita”.
Chi è interessato ad iscriverti ad ADI Perugia o a conoscere meglio la sua realtà, può servirsi dei seguenti contatti: Mail perugia@dottorato.it, Facebook facebook.com/perugiaricerca, Twitter @adi_perugia.

Alessandro Ferri
ADI Perugia


Alessandro Ferri

Descrizione non presente.