FIORISCONO LE VIOLE CONTRO IL DEGRADO SOCIALE3 min read

Amministratore | 02-12-2014 | Senza categoria

Nasce nel dicembre del 2012 l’associazione “Fiorivano le viole”, che prende il nome dall’omonima strada del centro storico di Perugia – includendo anche via Cartolari, via Imbriani e le zone limitrofe. Alcuni abitanti del quartiere, volendo riqualificare questa parte del centro abbandonata a se stessa e frequentata più che altro da spacciatori, hanno deciso di organizzare dei mercatini natalizi, che ormai si svolgono puntualmente ogni anno in questo periodo. In seguito gli spazi delle botteghe dartigianato, chiuse ormai da anni, sono state concesse gratuitamente a chi avesse avuto un progetto creativo e la voglia di metterlo in pratica.

Tra questi: Francesco, con il collettivo ibrido di “Braccia rubate” (per esprimere il concetto di braccia rubate allagricoltura esteso allarte, in quanto lo spazio del collettivo coinvolge artisti di ogni genere); Massimo, con la passione per gli acquarelli, nella sua piccola bottega che oltre a esporre più di cinquecento disegni offre lopportunità di seguire corsi di pittura per adulti e bambini; la giovane Elisa, che vivendo in Via della Viola ha assistito al fiorire dellassociazione e ha deciso di unire la sua attività commerciale, come molti altri in seguito, agli sforzi per la riqualificazione del quartiere; Nicola, che ha aderito allassociazione e in Via della Viola vende i prodotti della sua azienda agricola a “chilometro zero”, e non ultimo il negozio di ceramiche e la bottega di Josè, pittore argentino.

Lo scopo dellassociazione, oltre che culturale, è quello di creare nuovi luoghi di aggregazione e mira a coinvolgere più persone possibili per resuscitare una zona del centro che fino a poco tempo fa non offriva alcuna attrazione a chi la visitasse. Con questo obiettivo si riscopre la bellezza dellarte e della condivisione, pertanto siete tutti invitati agli eventi in programma di questo mese!

 

7-14-21 dicembre: IL NATALE DELLE VIOLE. Mercatino e botteghe aperte con musica e giochi dalle ore 11 alle 13.

6-7 dicembre: IN LIGHT WE TRUST. Installazione con lo scopo di fondere fotografia e pittura dando un linguaggio poetico alla tecnologia e workshop.
Per info: signesdelumiere.wordpress.com.

11 dicembre: VINO E POESIA. Letture itineranti in compagnia di un bicchiere di vino. In collaborazione con “Osteria la Lumera”, corso Bersaglieri, 22.

 

 

Manifesto di Fiorivano le viole

Siamo una cellula di resistenza creativa contro il degrado
culturale e civile che attanaglia le nostre strade, i nostri luoghi, il nostro sentire.

Crediamo nell’unione quale possibilità di una rinascita,
quale istanza creativa e necessaria all’essere

Crediamo nella bellezza dell’arte
Nella sinuosità delle forme
Nella profondità della musica
Nella gentilezza delle piante
Nell’amore tra gli uomini

Fondiamo insieme questa associazione quale baluardo contro la deriva individualistica ed
economica della modernità che ha ceduto lo spirito al danaro e l’emozione al potere

Crediamo al momento conviviale quale occasione di uno scambio creativo, ricreativo, ispirato
Sentiamo lo spirito quale forza magnetica che permea il creato quale energia diffusa in grado di creare
intime relazioni tra gli animi

Vogliamo creare una rete operativa che si opponga alla depressione e alla solitudine della tecnica
attraverso la creazione di uno spazio comune, laboratorio di scambio continuo e sincero

Ci interessa il cuore, l’intelletto, l’inconscio…

con emozione


Amministratore

Descrizione non presente.