FESTIVAL CHE SPACCANO IN UMBRIA NELL’ESTATE 2017 E DOVE TROVARLI5 min read

Francesco Scaccetti | 27-06-2017 | Attualità - Cultura - Locale - Musica

immagine FESTIVAL CHE SPACCANO IN UMBRIA NELL’ESTATE 2017 E DOVE TROVARLI5 min read

È già iniziata l’estate e le sessioni ti costringono nel caldo torrido del Cuore Verde d’Italia? Vedi la tua estate come un deserto di noia? Evidentemente non conosci bene le opportunità e gli eventi che ti aspettano in giro per l’Umbria da qui fino alla fine della stagione. Da Perugia a Terni non mancherà infatti l’occasione di divertirsi e ascoltare buona musica. Ecco gli eventi da non perdere:

Umbria che spacca – 30 giugno, 1 e 2 luglio

Iniziamo parlando dell’ormai imminente e attesissimo festival rock perugino, L’Umbria che Spacca, organizzato dal Roghers staff. I quali l’anno scorso allo stesso festival, come molti di voi ricorderanno, hanno deliziato il pubblico perugino chiamando a suonare i Verdena, celebre gruppo indie rock italiano, sul palco di San Francesco al Prato. Anche quest’anno calcheranno lo stesso palco gruppi molto conosciuti sulla scena musicale rock italiana; stiamo parlando di Sick Tamburo, una volta conosciuti come Prozac+, che hanno da poco pubblicato con l’etichetta La Tespesta dischi il loro quarto album: “Un giorno nuovo”. Le canzoni sono sempre tra il disagio e il sogno e pur rimanendo sulle sonorità classiche alternative rock, chitarra elettrica, basso e batteria, riescono ad essere sempre calzanti e attuali. Tre allegri ragazzi morti, indie rock, vengono da Pordenone, le esibizioni sono eccentriche e toccanti, le maschere li nascondono dietro il loro immaginario di fantasia nel quale riescono ad immergerti durante i live. L’ ultimo album, pubblicato con la Tempesta dischi nel 2016, si chiama “Inumani” e vede la partecipazione di Jovanotti e Monique “Honeybird” Mizrahi. Oltre al rock ci sarà anche il rap, con i Colle der Fomento, storico gruppo romano che nei suoi testi descrive la scena underground, con romantico realismo.
Ma lo staff dei Roghers ha lasciato spazio anche alle voci e ai suoni degli artisti emergenti locali sul palco, grazie a due contest: uno di freestyle rap & hip hop e un altro per band e solisti.
Oltre a questo anche tanti altri gruppi di livello, che vi lasceremo scoprire direttamente al festival.

Anti Festival – dal 23 giugno al 2 luglio

umbria-che-spacca-2

Non possiamo non ricordarvi l’appuntamento con l’Anti Festival, il festival di musica indipendente a Trevi, a poca distanza da Perugia. L’evento che è iniziato il 23 Giugno finirà il 2 Luglio e mette in campo nomi come Nobraino (29 Giugno), Zen Circus e I cieli di Turner (30 Giugno) e tanti altri, oltre a diverse serate a tema, tra cui l’ulitma in cui verrà suonato tutto l’album The Wall dei Pink Floyd con i Drunk Side (Pink Floyd Tribute Band)!

Dancity Festival – 30 giugno, 1 e 2 luglio

Negli stessi giorni a Foligno tutto il centro storico ballerà tre giorni di elettronica perchè torna il Dancity Festival. Venerdì 30 giugno, sabato 1 e domenica 2 luglio saranno tre giorni di musica elettronica, ricerca e sperimentazione, con artisti italiani e internazionali che si esibiranno in performance audio-video, mostre, installazioni e, soprattutto, concerti, live e dj set. Una line-up di grande impatto che vede protagonisti nomi come Manuel Göttsching, Gaussian Curve, Demdike Stare, A Certain Ratio e molti altri artisti, tra grandi conferme e giovani talenti provenienti dalla Red Bull Music Academy.

Ancora non siete soddisfatti?

Procediamo alla scoperta di cosa l’Umbria ha in serbo per noi, e ci spostiamo a Terni per l’Ephebia Festival, che si svolgerà nella sua ventesima edizione al Centro Giovanile Sant’ Efebo venerdì 14 e sabato 15 luglio. Anche qui la faranno da protagonisti gli antichi suoni distorti e le nuove tendenze elettroniche. Tra i gruppi principali elenchiamo i Gomma, gruppo Dance pop. Vengono da Caserta e sono tutti molto giovani, tra le loro band di maggiore ispirazione i Verdena. Ci saranno anche i The Warlock, gruppo rock proveniente da Los Angeles, negli Stati Uniti. Prediligono suoni Psychedelic rock e drone, tra i gruppi che li influenzano di più ci sono i Velvet Underground. Sabato 15 suoneranno In Between, Warias e Perdurabo feat. Jörg Wähner. I primi, anche loro statunitensi, prediligono suoni elettronici e cercano di trovare una mediazione tra il mondo materiale e quello immateriale. I secondi, i Warias, sono un duo Veneziano che rimanendo in equilibrio tra new wave, pop e psichedelia propongono una nuova prospettiva della musica elettronica. I due singolarmente hanno alle spalle tour europei, dai basement più lerci del nord europa alle arene più famose, in supporto a nomi enormi del calibro di Depeche Mode. Arriviamo infine a Perdurabo, musicista, polistrumentista e arrangiatore con base a Berlino (tra le collaborazioni più importanti, si leggono i nomi di Skin, Howie B, Placebo, Apparat, Bretone Einstürzende Neubauten), che per l’occasione sarà live in duo con Jörg Wähner, batterista di Apparat.
Anche in questo caso ci sarà un contest ad aprire il festival, con una battle of the bands il 15 luglio. Insomma niente male. Don’t miss it!

umbria-che-spacca-3

 

Umbria Let’s Go – 5, 8 e 18 luglio

Ma non ce ne andiamo, perchè Terni ha ancora in serbo delle belle sorprese in questa estate. Il mese di luglio sarà caratterizzato da tre grandi eventi musicali: il pop di qualità dei The Kolors (5 luglio), il metal degli Iced Earth (8 luglio, all’interno della quinta edizione del Burning Ruins Festival), l’indie rock dei Dinosaur jr. Sono tre appuntamenti di rilevanza nazionale. Per gli Iced Earth il Burning Ruins Festival sarà l’unico evento estivo in Italia, i Dinosaur jr. si esibiranno a Terni in esclusiva per il Centro-Sud Italia, il concerto dei The Kolors sarà la data zero del nuovo tour a conclusione della loro residenza artistica in città. Così dando nuova linfa ad un percorso importante, quello appunto delle residenze artistiche, che già in passato ha visto protagonisti importanti personaggi nazionali ed internazionali. La location che farà da sfondo agli eventi rappresenta un luogo simbolo per Terni, sia per la sua centralità sia perché inserita nel parco urbano, nel polmone verde della nostra città. “Un luogo di grande suggestione, l’Anfiteatro, esempio di rara bellezza ereditata dal passato che si riaccende di vita – afferma l’assessore alla Cultura Tiziana De Angelis – dove il valore dell’aggregazione e dello stare insieme attraverso la musica, il cinema e le altre forme di espressione artistica, grazie ad un calendario di appuntamenti, mette in moto energie e crea movimento nell’accezione più bella e positiva”.

Sperando di aver saziato la vostra fame di eventi e musica, ora sta a voi vivere le fantastiche opportunità della nostra regione. Ci vediamo sotto i palchi umbri di questa estate 2017!


Francesco Scaccetti

Descrizione non presente.