CON SALVINI: IL MUTAMENTO DELLA LEGA NORD2 min read

Amministratore | 22-12-2014 | Senza categoria

Nota fino a qualche tempo fa per i suoi “Roma Ladrona” e l’ideologia secessionista, oggi assistiamo a quella che è una vera e propria trasformazione della Lega Nord.
Con l’elezione di Matteo Salvini (che ha da poco festeggiato il suo primo anno di attività come segretario del partito) è cominciata la rivoluzione del Carroccio, superando la forma etno-regionalista che ha da sempre contraddistinto il partito per cercare di diventare a tutti gli effetti partito nazionalista (sulla falsariga del Front National francese) candidandosi a diventare la forza numero uno del centro-destra.

Il programma politico è centrato su due punti in particolare, lo Stop-Immigrazione e l’euroscetticismo.
Punti che hanno portato numeri importanti di consensi, come dimostrano i sondaggi di inizio dicembre che vedono la Lega superare Forza Italia, assestandosi intorno al 14-15 % diventando la terza forza del Paese dopo PD e M5S. Oltre a questo, aumenta anche la fiducia nel leader Salvini (25,8 % secondo i sondaggi presentati a Ballarò martedi 16 dicembre).
Nella crescita della Lega, Salvini è stato abile nel sfruttare al meglio mezzi come la televisione e il web.
Nell’ultimo mese il segretario leghista è stato il politico più presente in TV, anche più del premier Renzi, non smettendo mai di condividere post su Facebook contro l’azione governativa, l’Unione Europea e la questione immigrati, vedendo i “like” e le visualizzazioni aumentare.

 

Ma come precedentemente detto, la Lega attraversa oggi un periodo di grossi cambiamenti. Dopo gli ottimi risultati ottenuti alle elezioni di novembre in Emilia-Romagna e con lo Scandalo Capitale che sta distruggendo Roma, il Carroccio ha deciso di imboccare l’autostrada del sole, pronto alla sfida nel Centro-Sud.
L’equivalente della Lega Nord nel Centro-Sud, il cui delegato alla Costituzione è il senatore Sergio Volpi, inizialmente doveva prendere il nome di Lega dei Popoli, per poi cambiarlo in “Con Salvini”.
Lega che nel frattempo ha visto avvicinarsi sempre più elettori del centro-sud, che seguono le vicende e si aggiornano attraverso le pagine ufficiali dei social network e il sito web www.ilsudconsalvini.org.
Pervengono inoltre richieste di adesione da parte di movimenti e associazioni, ma anche da politici (ex berlusconiani, ex finiani, ex centristi e anche qualche ex PD) che guardano con favore alla nuova Lega, non disdegnando la possibilità di salire sul Carroccio.
Ma in tutto ciò, un’incognita resta.
Si tratterà di un nuovo soggetto politico o di un gruppo di “riciclati”che cerca una nuova collocazione?


Amministratore

Descrizione non presente.